Bilancio separato

Impairment test su partecipazioni

ERG Renew S.p.A.

Si ricorda che il valore di carico della partecipazione a fine anno è pari a 615 milioni, al netto di svalutazioni per complessivi 73 milioni. Tali valutazioni erano state effettuate negli anni 2009 e 2010 a seguito principalmente del peggioramento dello scenario economico e il ritardato avvio di alcuni parchi in costruzione. Anche per il Bilancio 2013, così come negli esercizi precedenti, si è proceduto a verificare i valori di iscrizione della partecipazione in ERG Renew S.p.A. In riferimento alla partecipazione in ERG Renew si segnala che in data 19 dicembre 2013 ERG ha sottoscritto con UniCredit un accordo per l'ingresso dell'Istituto bancario nell'azionariato di ERG Renew attraverso l'acquisizione di una quota di minoranza pari al 7,14% del capitale sociale, mediante un aumento di capitale riservato, per un controvalore di 50 milioni. In data 16 gennaio 2014 l'Assemblea di ERG Renew ha quindi deliberato un aumento di capitale riservato, per un controvalore complessivo di 50 milioni, contestualmente sottoscritto e liberato da UniCredit, corrispondente a una quota di minoranza in ERG Renew pari al 7,14% del relativo capitale sociale.
Il corrispondente valore pre-money risulta pertanto pari a 650 milioni.
Ai fini della verifica del valore della partecipazione si è proceduto ad assumere il valore risultante dalla transazione UniCredit in quanto assimilabile a tutti gli effetti a un fair value: tale valore rappresenta infatti il punto di incontro tra la domanda di ERG e l'offerta di UniCredit ed è quindi la risultante di una negoziazione e di una transazione con un terzo. Questo valore è peraltro corroborato da valutazioni di broker consensus e da valutazioni interne sviluppate con il metodo Discount Cash Flow in occasione dell'approvazione della summenzionata operazione. In base alle considerazioni di cui sopra emerge pertanto un'eccedenza del valore recuperabile, nell'accezione di fair value, rispetto al valore contabile di iscrizione della partecipazione ERG Renew nel bilancio di ERG S.p.A., oggetto di precedenti svalutazioni. Il recupero di valore da 615 milioni a 650 milioni (+35 milioni), è stato imputato a incremento del valore della partecipazione e con contropartita a Conto Economico nei proventi da partecipazione.

TotalErg S.p.A.

ERG S.p.A. detiene una partecipazione al 51% nella joint venture TotalErg S.p.A., costituita nel 2010 attraverso la fusione per incorporazione di Total Italia S.p.A. in ERG Petroli S.p.A.
Si ricorda che la transazione aveva comportato la perdita del controllo su ERG Petroli S.p.A. (precedentemente controllata al 100%) e l'acquisizione di una partecipazione nella predetta Joint Venture rilevata nel Bilancio con il metodo del costo, determinato con le modalità sotto esposte. Lo IAS 27 prevede che a seguito della dismissione di quote di controllo qualsiasi interessenza residua detenuta nell'entità oggetto di dismissione è valutata al fair value.
Il fair value della nuova partecipazione è stato determinato, al momento della perdita del controllo, in base ai valori reciprocamente scambiati fra le parti e utilizzati per la definizione del concambio ai fini del raggiungimento delle quote 51/49 previste dagli accordi. Tale fair value pertanto ha rappresentato il valore contabile iniziale della nuova società pari a 432 milioni, con la conseguente rilevazione nel Conto Economico del 2010 di una plusvalenza per 346 milioni. A fronte della plusvalenza in oggetto, l'assemblea di approvazione del Bilancio 2010 aveva reso indisponibile, per pari importo, quota delle riserve di patrimonio netto.
Si ricorda che nel corso del 2012 TotalErg ha avviato un progetto di trasformazione della Raffineria di Roma in un polo logistico e un piano di razionalizzazione della rete commerciale. Inoltre, nell'esercizio 2012 erano stati riscontrati elementi di criticità causati da una significativa volatilità, particolarmente accentuata a partire dal secondo trimestre del 2012, dello scenario Oil e del mercato di riferimento nel quale opera la medesima CGU. Tale volatilità di scenario si è riflessa in modo negativo specificamente sia sui risultati consuntivi della partecipata che sulle previsioni di redditività attesa.
In occasione del Bilancio annuale 2012 si era proceduto a verificare il valore della partecipazione in considerazione degli elementi di criticità sopra commentati. L'impairment test conseguentemente condotto aveva evidenziato una perdita di valore, pari a 148 milioni, imputata a riduzione del valore della partecipazione Anche ai fini del Bilancio 2013 sono stati riscontrati elementi di criticità causati dalla volatilità dello scenario oil e dall'andamento del mercato di riferimento nel quale opera TotalErg.Tali elementi di incertezza si sono riflessi negativamente nei risultati dell'anno 2013.
In considerazione del perdurare di tali elementi di criticità anche in occasione del presente Bilancio si è proceduto a verificare il valore della partecipazione.
L'incarico di tale verifica è stato affidato nel mese di gennaio 2014 a un esperto indipendente che ha condotto l'analisi utilizzando le elaborazioni di piano già predisposte dal management di TotalErg a beneficio del socio ERG S.p.A.
Le assunzioni complessivamente contenute in tali elaborazioni, sebbene ancora in bozza e non ancora approvate dal Consiglio di Amministrazione di TotalErg, sono ritenute dalla Direzione del Gruppo ragionevoli e utilizzabili ai fini dell'impairment test.
Ai fini del test, la Cash Generating Unit è costituita da TotalErg S.p.A. e dalle proprie partecipazioni, controllate e collegate.

La valutazione è stata condotta utilizzando i seguenti criteri e assunzioni:

  • metodo dell'Unlevered Discounted Cash Flow su 6 anni di proiezioni esplicite più un terminal value1 calcolato applicando un multiplo compreso in un intervallo tra 4.0x e 5.0x (in linea con i multipli di mercato osservati negli ultimi 10 anni nel settore Downstream integrato) all'EBITDA 2019 di TotalErg;
  • il tasso di attualizzazione adottato è il WACC di TotalErg (7,3%) fornito dal management di ERG, che risulta essere sostanzialmente in linea con il WACC calcolato in base a parametri di mercato (6,9%);
  • la valutazione è stata svolta sulla base delle elaborazioni di piano economico-finanziario consolidato di TotalErg S.p.A., il cui perimetro di consolidamento include TotalErg, Eridis, TotalGaz, Restiani, Guazzotti, Gestioni Europa e Raffineria di Roma
  • il piano economico-finanziario tiene conto di aggiornamenti che valorizzano maggiori redditività a livello di EBITDA. Tali aggiornamenti sono giudicati ragionevolmente probabili dal Management.

Dal test di impairment sopra descritto è emersa una perdita derivante dall'eccedenza del valore contabile di iscrizione della partecipazione TotalErg nel bilancio rispetto al suo valore recuperabile; in particolare il valore recuperabile, stimato secondo il paradigma valutativo, è risultato di poco superiore alla quota ERG del patrimonio netto consolidato della partecipata. La perdita di valore, pari a 86 milioni, è stata imputata a riduzione del valore della partecipazione e in particolare attribuito a decremento del plusvalore sopra descritto.
La svalutazione è contabilizzata a Conto Economico.

Analisi di sensitività

Il risultato del test di impairment è derivato dalle informazioni a oggi disponibili e dalle stime ragionevoli sull'evoluzione di variabili legate alla marginalità attesa al variare in particolare dell'economico di riferimento e all'andamento dei tassi di attualizzazione. In particolare sono state elaborate analisi di sensitività in base al variare del tasso di attualizzazione e dei multipli EV/EBITDA applicati all'EBITDA dell'ultimo anno del periodo esplicito.
Tali analisi hanno evidenziato che:

  • un incremento dello 0,5% del tasso di attualizzazione comporterebbe una maggiore svalutazione della partecipazione per un importo pari a circa 10 milioni;
  • un decremento del multiplo EV/EBITDA da 4.5x a 4.0x comporterebbe una maggiore svalutazione della partecipazione per un importo pari a circa 33 milioni.

Le analisi sopraelencate confermano la sensibilità delle valutazioni di recuperabilità della partecipazione alla variazione delle citate variabili; in tale contesto, gli Amministratori monitoreranno sistematicamente l'andamento delle citate variabili esogene e non controllabili per gli eventuali adeguamenti delle stime di recuperabilità dei valori di iscrizione delle attività non correnti nel Bilancio Consolidato.

ERG Nuove Centrali S.p.A.

Si ricorda che nel mese di aprile 2010 è entrato in pieno esercizio commerciale il nuovo impianto CCGT di ERG Power con potenza installata di circa 480 MW, che fornisce utilities ed energia elettrica ai clienti industriali del sito di Priolo, collocando sul mercato la parte restante dell'energia elettrica prodotta.
Nel Bilancio di ERG S.p.A., è identificata una CGU costituita dall'investimento nella partecipazione in ERG Nuove Centrali S.p.A. che a sua volta detiene il 100% della società ERG Power S.r.l. e dai flussi di cassa generati dalla Business Unit ERG Power & Gas che gestisce attraverso contratto di tolling l'impianto CCGT e commercializza sul mercato libero l'energia prodotta.

In occasione del Bilancio 2011 si era proceduto a verificare tali valori in considerazione dell'aumento del tasso di sconto di riferimento ( WACC), delle maggior aliquote fiscali Ro- bin Tax per gli anni 2011-2012-2013 e della minor marginalità a seguito del peggioramento dello scenario che ha caratterizzato il mercato elettrico nazionale.
Da tale verifica era emersa una svalutazione, al netto dell'effetto fiscale, di ammontare pari a 63 milioni. Tale svalutazione è stata attribuita al valore di carico della partecipazione in ERG Nuove Centrali, che pertanto era stata interamente svalutata. La differenza residua (pari a 29 milioni) era stata quindi contabilizzata in un fondo oneri su partecipazioni.

Anche in occasione del presente Bilancio si è proceduto a verificare la recuperabilità del valore di iscrizione del predetto impianto in considerazione del perdurare, anche per l'esercizio 2013, di incertezze e di variabilità (o volatilità) dello scenario che caratterizza il mercato elettrico nazionale.
Ai fini dell'impairment test, la CGU è costituita dalle immobilizzazioni materiali attribuibili all'impianto CCGT di ERG Power e dai flussi di cassa generati dalla divisione ERG Power & Gas che gestisce attraverso contratto di tolling l'impianto e commercializza sul mercato libero l'energia prodotta.

L'analisi è stata condotta identificando il valore recuperabile della Cash Generating Units nell'accezione di valore d'uso. Per il calcolo si è utilizzata la proiezione dei flussi di cassa operativi associati alla CGU per la vita utile contenuti nel piano finanziario elaborato dalla direzione del Gruppo e relativo a un arco temporale di venti anni e in aggiunta è stato ipotizzato un valore residuo (o "valore terminale") determinato come rendita perpetua con un tasso di crescita (g) pari a zero. Le attese di variazione dei prezzi di vendita e dell'andamento dei costi diretti durante il periodo assunto per il calcolo sono determinate sulla base delle esperienze passate, corrette delle aspettative future di mercato.
I flussi finanziari prospettici sono stati attualizzati utilizzando una stima prudenziale del tasso di attualizzazione ( WACC al netto imposte) pari al 7,1%.

Dal test di impairment sopra descritto non è emersa alcuna svalutazione rispetto al valore contabile di iscrizione della partecipazione ERG Nuove Centrali nel bilancio di ERG S.p.A. Si precisa che la svalutazione effettuata nel 2011 era basata sui flussi di cassa attesi in futuro dalla CGU. Il fondo oneri su partecipazioni conseguentemente stanziato è quindi legato alla consuntivazione di tali flussi e pertanto se ne presuppone il progressivo utilizzo nel tempo.
Nel presente Bilancio si è pertanto proceduto a ridurre il fondo oneri di partecipazioni per 9 milioni in linea con il reversal della corrispondente svalutazione effettuata a livello di Bilancio Consolidato sull'asset CCGT.

Analisi di sensitività

Il risultato del test di impairment è derivato dalle informazioni a oggi disponibili e dalle stime ragionevoli sull'evoluzione di variabili esogene quali il prezzo energia e il tasso di interesse, nonché lo sviluppo di determinate attività e il raggiungimento di obiettivi di risparmio di costi.
Il Gruppo ha tenuto conto delle suddette incertezze nell'elaborazione e definizione degli assunti di base utilizzati per la determinazione del valore recuperabile dell'impianto CCGT e ha altresì elaborato un'analisi di sensitività sul valore recuperabile della CGU: tale analisi ha evidenziato che nell'ipotesi di un abbattimento di circa il 50% della reddittività dei contratti di sito, in scadenza dopo il 2021, si avrebbe un decremento del valore recuperabile per un importo pari a circa 38 milioni non comportando comunque alcuna svalutazione del valore di iscrizione.
Infine, si segnala che con un incremento dello 0,5% nel tasso di attualizzazione, si avrebbe un decremento del valore recuperabile per un importo pari a circa 17 milioni non comportando comunque alcuna svalutazione del valore di iscrizione. Le analisi sopraelencate confermano la sensibilità delle valutazioni di recuperabilità degli attivi non correnti alla variazione delle citate variabili; in tale contesto, gli Amministratori continueranno a monitorare sistematicamente l'andamento delle citate variabili esogene e non controllabili per gli eventuali adeguamenti delle stime di recuperabilità dei valori di iscrizione delle attività non correnti nel Bilancio.

 

1 Ai fini del calcolo del terminal value non si è applicato il metodo della rendita perpetua in quanto non rientranti tra le abituali market practice per il settore di riferimento di TotalErg.

ERG S.p.A. - Genova

Paolo Merli

Head of Corporate Finance & Investor Relations

0039 010 2401376

ERG S.p.A. - Genova

Matteo Bagnara

Investor Relations

0039 010 2401423

ir@erg.it


Basket
Vai al basket
Aggiungi al basket
Aggiungi la pagina al basket
Stampa
Stampa la pagina
Preferiti
Aggiungi la pagina ai preferiti del browser
Mail
Condividi l'articolo
Download
Scarica il pdf di questa sezione
Grafici
Vai ai grafici interattivi
 
Chiudi

Documenti presenti nel basket

Seleziona una delle seguenti operazioni

Stampa tutto Ricarica la cartella Rimuovi tutto
Chiudi

Condividi articolo

Invia