Bilancio consolidato

Impairment test  impianto CCGT di ERG Power S.r.l. 

Nel mese di aprile 2010 è entrato in pieno esercizio commerciale il nuovo impianto CCGT della controllata ERG Power, con potenza installata di circa 480 MW, che fornisce utilities ed energia elettrica ai clienti industriali del sito di Priolo, collocando sul mercato la parte restante dell'energia elettrica prodotta.
A seguito delle verifiche di impairment test effettuate nel bilancio 2011 è emersa una svalutazione degli assets produttivi per un ammontare pari a 95 milioni, al lordo dell'effetto fiscale.
Nel bilancio 2011 si è pertanto svalutato interamente l'avviamento (pari a 1,5 milioni) e per la parte restante (94 milioni) si è ridotto il valore delle immobilizzazioni materiali riferite all'impianto CCGT.
Il valore contabile di iscrizione dell'impianto al 31 dicembre 2013, al netto delle suddette svalutazioni e degli ammortamenti, ammonta a circa 328 milioni.
In occasione del presente Bilancio si è proceduto a verificare la recuperabilità del valore di iscrizione del predetto impianto in considerazione del perdurare, anche per l'esercizio 2013, di incertezze e di variabilità (o volatilità) dello scenario che caratterizza il mercato elettrico nazionale. Ai fini dell'impairment test, la CGU è costituita dalle immobilizzazioni materiali attribuibili all'impianto CCGT di ERG Power e dai flussi di cassa generati dalla divisione ERG Power & Gas che gestisce attraverso contratto di tolling l'impianto e commercializza sul mercato libero l'energia prodotta.
L'analisi è stata condotta identificando il valore recuperabile della Cash Generating Unit nell'accezionedi valore d'uso. Per il calcolo si è utilizzata la proiezione dei flussi di cassa operativi associati alla CGU per la vita utile contenuti nel piano finanziario elaborato dalla direzione del Gruppo e relativo a un arco temporale di venti anni e in aggiunta è stato ipotizzato un valore residuo (o "valore terminale") determinato come rendita perpetua con un tasso di crescita (g) pari a zero. Le attese di variazione dei prezzi di vendita e dell'andamento dei costi diretti durante il periodo assunto per il calcolo sono determinate sulla base delle esperienze passate, corrette delle aspettative future di mercato. I flussi finanziari prospettici sono stati attualizzati utilizzando una stima prudenziale del tassodi attualizzazione (WACC al netto imposte) pari al 7,1%.
L'impairment test è stato predisposto aggiornando le assunzioni utilizzate per il test effettuate per il bilancio 2012 in particolare sono state aggiornate le stime dello scenario del mercato dell'energia elettrica, del premio zonale della Sicilia, della redditività dell'impianto nel Mercato dei Servizi di Dispacciamento e delle attività di modulazione.
La Direzione del Gruppo ha ritenuto che le assunzioni adottate per la identificazione del valore recuperabile dell'impianto CCGT di ERG Power siano ragionevoli e sulla base delle assunzioni soprammenzionate non è emersa alcuna svalutazione.
Si precisa che il valore d'uso risultante dal test di impairment mostra una differenza positiva rispetto al valore contabile: tenendo conto che tale differenza è principalmente riconducibile a fenomeni temporanei che esauriranno i propri effetti positivi, dopo il 2015 la Direzione non ha proceduto al ripristino di precedenti svalutazioni.

Analisi di sensitività 
Il risultato del test di impairment è derivato dalle informazioni a oggi disponibili e dalle stime  ragionevoli sull'evoluzione di variabili esogene quali il prezzo energia e il tasso di interesse, nonché lo sviluppo di determinate attività e il raggiungimento di obiettivi di risparmio di costi.

Il Gruppo ha tenuto conto delle suddette incertezze nell'elaborazione e definizione degli assunti di base utilizzati per la determinazione del valore recuperabile dell'impianto CCGT e ha altresì elaborato un'analisi di sensitività sul valore recuperabile della CGU: tale analisi ha evidenziato che nell'ipotesi di un abbattimento di circa il 50% della reddittività dei contratti di sito, in scadenza dopo il 2021, si avrebbe un decremento del valore recuperabile per un importo pari a circa 38 milioni non comportando comunque alcuna svalutazione del valore di iscrizione.
Infine, si segnala che con un incremento dello 0,5% nel tasso di attualizzazione, si avrebbe un decremento del valore recuperabile per un importo pari a circa 17 milioni non comportando comunque alcuna svalutazione del valore di iscrizione. 
Le analisi sopraelencate confermano la sensibilità delle valutazioni di recuperabilità degli attivi non correnti alla variazione delle citate variabili; in tale contesto, gli Amministratori continueranno a monitorare sistematicamente l'andamento delle citate variabili esogene e non controllabili per gli eventuali adeguamenti delle stime di recuperabilità dei valori di iscrizione delle attività non correnti nel Bilancio Consolidato.

ERG S.p.A. - Genova

Paolo Merli

Head of Corporate Finance & Investor Relations

0039 010 2401376

ERG S.p.A. - Genova

Matteo Bagnara

Investor Relations

0039 010 2401423

ir@erg.it


Basket
Vai al basket
Aggiungi al basket
Aggiungi la pagina al basket
Stampa
Stampa la pagina
Preferiti
Aggiungi la pagina ai preferiti del browser
Mail
Condividi l'articolo
Download
Scarica il pdf di questa sezione
Grafici
Vai ai grafici interattivi
 
Chiudi

Documenti presenti nel basket

Seleziona una delle seguenti operazioni

Stampa tutto Ricarica la cartella Rimuovi tutto
Chiudi

Condividi articolo

Invia