Relazione sulla gestione

Commento ai risultati del periodo

Nel 2013 i ricavi adjusted sono pari a 10.368 milioni, in diminuzione rispetto al 2012 pari a 12.457 milioni, in conseguenza principalmente delle minori produzioni legate alla fermata generale programmata e alla riduzione della quota di lavorazione ERG nella Raffineria ISAB oltre che della chiusura della Raffineria di Roma da parte di TotalErg.
Il margine operativo lordo a valori correnti adjusted3 si attesta a 569 milioni, in forte crescita rispetto ai 458 milioni registrati nel 2012. La variazione riflette i seguenti fattori:

  • Rinnovabili: Margine operativo lordo pari a 245 milioni, quasi raddoppiato rispetto all'analogo periodo dell'esercizio precedente (137 milioni), principalmente grazie al forte incremento delle produzioni derivante dall'acquisizione di ERG Wind, pur in presenza di prezzi di vendita e condizioni anemologiche inferiori all'esercizio precedente;
  • Power & Gas: Margine operativo lordo di 358 milioni, in crescita rispetto ai 328 milioni registrati nel 2012, grazie sia alla buona performance degli impianti, sia a prezzi zonali sostenuti e superiori a quelli dello scorso esercizio. Tali effetti hanno più che compensato la contrazione della tariffa CIP 6 a seguito dell'evoluzione normativa;
  • Refining & Marketing: Margine operativo lordo negativo per 5 milioni, in peggioramento rispetto al risultato di 21 milioni registrato nel 2012; il risultato risente, in particolare, del forte deterioramento dello scenario di raffinazione, i cui effetti sono stati in parte attenuati dalla minore esposizione al business; risultano in miglioramento i risultati del marketing, nonostante l'ulteriore calo della domanda. 

Il risultato operativo netto a valori correnti adjusted3 è stato pari a 278 milioni (216 milioni nel 2012) dopo ammortamenti per 291 milioni (242 milioni nel 2012). 

Il risultato netto di Gruppo a valori correnti è stato pari a 38 milioni rispetto al risultato di 12 milioni del 2012. Il miglioramento del risultato è legato principalmente alla crescita dei margini a livello operativo. 

Il risultato netto di Gruppo è stato pari a 28 milioni (151 milioni nel 2012) ed include principalmente degli impatti positivi della già commentata cessione dell'ultimo 20% della partecipazione in ISAB S.r.l. con una plusvalenza di 177 milioni, in parte compensata da accantonamenti legati alle attività sul Sito di Priolo e conseguenti principalmente all'uscita dal settore della Raffinazione e da oneri accessori relativi all'acquisizione di ERG Wind. Il risultato riflette inoltre la svalutazione della partecipazione in TotalErg per 58 milioni.  Si ricorda che i risultati del 2012 risentivano principalmente della plusvalenza derivante dalla cessione di una quota del 20% di ISAB al netto dei relativi effetti fiscali, per un importo di 214 milioni, e di poste non ricorrenti negative per 72 milioni relative ad accantonamenti e svalutazioni della joint venture TotalErg a seguito della chiusura della Raffineria di Roma.

Nell'anno 2013 gli investimenti di Gruppo adjusted sono stati 165 milioni (126 milioni nel 2012) di cui il 59% nel settore Rinnovabili (31%), il 15% nel settore Power & Gas (28%) e il 25%nel settore Refining & Marketing (40%)4.

L'indebitamento finanziario netto risulta pari a 807 milioni, in aumento di 294 milioni rispetto a quello del 31 dicembre 2012 principalmente a seguito dell'acquisizione di ERG Wind e del pagamento dei dividendi, effetti in parte compensati dall'incasso relativo alla cessione dell'ultimo 20% di ISAB, dal flusso di cassa operativo del periodo e da fenomeni puntuali sul capitale circolante. 
Nell'indebitamento finanziario netto sono rilevate passività finanziarie relative al fair value di strumenti derivati a copertura del tasso di interesse per circa 141 milioni (76 milioni al 31 dicembre 2012). 

L'indebitamento finanziario netto adjusted, che include la quota di competenza ERG della posizione finanziaria netta nelle joint venture TotalErg e LUKERG Renew, risulta pari a 1.015 milioni, in aumento di circa 293 milioni rispetto al 31 dicembre 2012 sostanzialmente per le stesse motivazioni sopra riportate e per fenomeni puntuali del circolante anche di TotalErg. Nell'indebitamento finanziario netto adjusted sono rilevate passività finanziarie relative al fair value di strumenti derivati a copertura del tasso di interesse per circa 147 milioni (84 milioni al 31 dicembre 2012).

(3)  Per la definizione e la riconciliazione dei risultati a valori correnti adjusted e per un dettaglio delle poste non caratteristiche si rimanda a quanto commentato nel capitolo "Indicatori alternativi di performance".
(4)  Non comprendono gli investimenti nella raffineria ISAB e l'M&A nel settore delle rinnovabili.

 

ERG S.p.A. - Genova

Paolo Merli

Head of Corporate Finance & Investor Relations

0039 010 2401376

ERG S.p.A. - Genova

Matteo Bagnara

Investor Relations

0039 010 2401423

ir@erg.it


Basket
Vai al basket
Aggiungi al basket
Aggiungi la pagina al basket
Stampa
Stampa la pagina
Preferiti
Aggiungi la pagina ai preferiti del browser
Mail
Condividi l'articolo
Download
Scarica il pdf di questa sezione
Grafici
Vai ai grafici interattivi
 
Chiudi

Documenti presenti nel basket

Seleziona una delle seguenti operazioni

Stampa tutto Ricarica la cartella Rimuovi tutto
Chiudi

Condividi articolo

Invia